Perfetto così: non mi manca niente

Il workshop che cambierà il tuo modo di concepire il personal branding

Questo workshop, svolto in collaborazione con la nostra socia Patrizia Freggi,  esperta in Personal Branding & Soft Skills, sarà suddiviso in 4 laboratori pratici e coinvolgenti, ciascuno della durata di 2 ore. Il suo obiettivo principale è aiutarti a diventare consapevole delle tue risorse personali e a imparare come applicarle efficacemente per migliorare la tua immagine in situazioni professionali e personali.

Questo workshop è dedicato ai giovani studenti e professionisti under 30 che vogliono migliorare il loro impatto comunicativo.

Il corso è GRATUITO per i soci Young IAA ed i collaboratori under 30 dei soci Corporate, mentre per i non soci il costo è di 75€ (l’equivalente della quota associativa Young)

Workshop sul Personal Branding: Perfetto così: non mi manca niente.

Date a Milano:

    • Date: 2 e 9 febbraio 2024

    • Orario: 13:30 – 17:00 (2 laboratori ogni sessione)

    • Location: Sede di BBDO Milano (Via Lanzone 4, 20123, Milano)

Panoramica dei quattro laboratori:

Laboratorio 1 – Io nello spazio: portamento e géstuelle

Esplorando il valore semantico della postura, dell’andatura e dei gesti espressivi, imparerai a monitorare la tua mappatura corporea e spaziale per presentarti con fiducia e comunicare con sicurezza in pubblico.

Laboratorio 2 – Mi presento: Public Speaking in presenza e a distanza

Imparerai a costruire una narrativa efficace per le tue presentazioni e a sviluppare un’architettura comportamentale che funzioni sia in situazioni di presentazione in persona che online, come video conferenze o selezioni di lavoro.

Laboratorio 3 – Come costruisco e miglioro la mia immagine?

Questo laboratorio ti aiuterà a riconoscere e utilizzare al meglio le tue risorse personali, come la gentilezza, la seduzione, l’eleganza, la presenza consapevole, i codici espressivi del potere e della leadership, la creatività e la fantasia, per migliorare la tua immagine.

Laboratorio 4 – Io e gli altri, comunichiamo?

Esploreremo l’interdipendenza della comunicazione interpersonale con il contesto in cui avviene, l’influenza dei pregiudizi nelle relazioni, le regole di etichetta nel mondo professionale, nonché i paradossi della comunicazione personale e a distanza.

 

Interviste workshop Personal Branding: esperienze che trasformano

Il successo della prima edizione del workshop di Personal Branding a Roma ha aperto le porte ad una nuova avventura: siamo lieti di annunciare la seconda edizione del workshop di Personal Branding in collaborazione con Patrizia Freggi.

Abbiamo raccolto testimonianze dirette delle partecipanti della precedente edizione per darvi un’anteprima di questa incredibile esperienza.

 

Lucia Bagliani

Lucia, con una passione per la dimensione strategica ed analitica del marketing, ha condiviso la sua sorprendente esperienza.

DOMANDA: Perchè hai scelto di partecipare al Primo workshop di Personal Branding per i Giovani dell’IAA?

RISPOSTA: Sto finendo i miei studi e mi sto affacciando al mondo del lavoro. Ho trovato che questo corso fosse una buona occasione per costruire la mia identità professionale.

DOMANDA: Cosa ti aspettavi?

RISPOSTA: Tutt’altro. Ho fatto altri corsi sul personal branding e quindi mi aspettavo lezioni su come presentare e comunicare in modo efficace se stessi, come ad esempio consigli su come usare Linkedin. Invece sono rimasta piacevolmente sorpresa nel trovare molto di più.

DOMANDA: Il workshop ha risposto alle tue attese?

RISPOSTA: Le ha superate perché non si è trattato del tradizionale corso di personal branding ed è stato molto più utile e formativo.

Ho corso, ho disegnato con le tempere, ho ascoltato il mio respiro. Cosa c’entrano queste cose? Inizialmente ero perplessa poi ho capito che il messaggio fondamentale che Patrizia vuol far passare è che sono i dettagli a raccontare chi siamo e che formano il nostro “personal branding”.

DOMANDA: Quale elemento ti è interessato di più?

RISPOSTA: La tematica che più mi è interessata è stata quella della presenza fisica. Ho capito quanto il corpo comunica e come usarlo per rafforzare quello che si vuole raccontare. Ho apprezzato molto che lo scopo del corso non fosse presentare un modello di successo a cui dover tendere, ma piuttosto prendere consapevolezza e valorizzare le peculiarità di ognuno.

DOMANDA: Vuoi darmi un tuo commento generale?

RISPOSTA: Mi è piaciuto l’approccio con cui è stato costruito il corso, ovvero che fosse un laboratorio dove mettersi in gioco, provare e imparare, porsi delle domande su sé stessi e cercare di trovare risposte. Si è subito creato un ambiente in cui sperimentare grazie a Patrizia che ha un occhio attento per cogliere i punti di forza delle persone e ha la capacità di indicare con gentilezza gli aspetti su cui lavorare.

 

Monica Pennacchio

Monica, con una fervida passione per la comunicazione e ai temi legati all’arte antroposofica, alla scrittura e alla psicologia, condivide con noi la propria esperienza dopo il workshop con Patrizia.

DOMANDA: Perché hai scelto di partecipare al Primo workshop di Personal Branding per i Giovani dell’IAA?

RISPOSTA: Ho scelto di partecipare a questo corso perché credo che sia molto importante approfondire la conoscenza di sé stessi per una maggiore consapevolezza sia dei nostri punti di forza che di debolezza. Ogni giorno ci muoviamo in un mondo sempre più complesso e credo che conoscerci per davvero sia divenuto paradossalmente difficile. Sono stata sempre affascinata dai comportamenti umani e dalla comunicazione non verbale, ulteriore motivo che mi ha spinto a nutrire un particolare interesse verso il corso.

DOMANDA: Cosa ti aspettavi?

RISPOSTA: Nella più completa onestà mi aspettavo molto meno di quello che ho potuto apprendere dal corso. Mi aspettavo sicuramente un corso pratico e che potesse fornirmi spunti interessanti e, soprattutto, applicabili e concreti. Il corso ha superato di gran lunga le mie aspettative!

DOMANDA: Il workshop ha risposto alle tue attese?

RISPOSTA: Non amo le frasi fatte, ma in questo caso penso davvero che Patrizia sia una donna dalle mille risorse; quella che più mi ha colpito è la capacità di leggere negli spazi bui delle persone. Patrizia è riuscita a donare la stessa attenzione a ogni partecipante del corso cercando di esaltare, in ogni incontro, punti di forza e debolezze di ciascuno di noi. È riuscita a porci, sul serio, davanti a uno specchio in cui ho avuto la fortuna di potermi guardare attraverso i suoi occhi.

DOMANDA: Vuoi darmi un tuo commento generale?

RISPOSTA: Aldilà della teoria molto interessante – nella maggior parte dei casi essenziale e propedeutica – ho apprezzato molto i momenti di scambio personale che hanno facilitato l’apertura emotiva di tutte noi e con i quali ho sentito di lavorare con praticità e concretezza ai temi trattati. Solitamente, corsi del genere non esaltano assolutamente le peculiarità di ogni individuo e, anzi, creano uno spazio quasi asettico e spersonalizzato generando luoghi comuni o pensieri quasi utopici, molti dei quali risultano difficili da applicare alla vita quotidiana. Questo corso, invece, ha prodotto l’esatto contrario: un luogo fatto su misura, personalizzato per ciascun partecipante e ricco di spunti di riflessione concreti. Per concludere, solo un piccolo appunto: Patrizia non ricorda mai i nomi di nessuno, su questo deve lavorarci.

 

Ilaria Cataldi

Infine, Ilaria, con una vasta gamma di interessi che ricoprono il marketing e la comunicazione a 360°, ci racconta come ha vissuto il workshop di Personal Branding.

DOMANDA: Perché hai scelto di partecipare al Primo workshop di Personal Branding per i Giovani dell’IAA?

RISPOSTA: In realtà la scelta è stata presa un po’ a scatola chiusa, animata dal “perché no?” e la voglia di partecipare a qualche corso per relazionarmi con persone simili a me o comunque con cui condivido degli interessi. Al tempo stesso trovo le iniziative di self-empowerment molto utili, quindi ha catturato il mio interesse, devo dire però che la paura che fosse l’ennesimo corso sul come posizionarsi era tanta.

DOMANDA: Cosa ti aspettavi?
RISPOSTA: In realtà non so bene cosa mi aspettassi, non sono stata in grado di cogliere subito il reale potenziale del workshop dalle descrizioni fornite. Quindi quando sono state comunicate le cose da portare/indossare un po’ ho temuto che non facesse al caso mio, perché non sono amante dei tacchi e avevo voglia di fare più qualcosa di intellettuale che di fisico. Poi alla fine in realtà è stato divertente e stimolante avere un ibrido.

DOMANDA: Il workshop ha risposto alle tue attese?

RISPOSTA: In realtà è andato oltre le aspettative, non solo perché non erano altissime per via del nome del workshop, ma perché in realtà mi aspettavo comunque che un minimo potesse essermi utile in questo periodo della mia vita. Ero infatti alla ricerca di cambiamento e punti di stabilità e nel workshop sono riuscita a trovare entrambi. Per me è stato un veicolo per affrontare alcuni argomenti e porsi delle domande che sono necessarie per evolvere.

Ho trovato poi il periodo particolarmente calzante in quanto, essendo stato fatto alla fine dell’anno quando si tirano anche un po’ le somme su quello che si è fatto fino ad ora e gli obiettivi per i prossimi anni, è stato un buon modo per ragionare e avere qualche spunto in più.

DOMANDA: Quale elemento ti è interessato di più?

RISPOSTA: Le riflessioni. I workshop sono stati un momento di crescita personale e di autoconsapevolezza, un punto di vista diverso su argomenti che si danno per scontato ma che sono fondamentali.

Durante il workshop vengono dati gli strumenti necessari per comprendersi meglio, resta però importante anche il lavoro da casa, ossia quello di comprendere poi cosa si vuole fare con quegli strumenti, come ci si vuole evolvere e in che modo.

DOMANDA: Vuoi darmi un tuo commento generale?
RISPOSTA: In generale è stato un workshop molto interessante, anche il fatto che si svolga una volta a settimana dà modo di assaporare gli insegnamenti e mettere in pratica ciò che si è imparato, o semplicemente iniziare ad osservare di più i propri comportamenti e quelli degli altri, anche un po’ per “rubare con gli occhi” ciò che ci piace e che vorremmo applicare alla nostra vita.

Se dovessi definire il corso direi che è una parentesi che si interpone tra il caos quotidiano e quello interiore, come se fossimo delle bambole da esposizione e all’improvviso arrivasse qualcuno da fuori che ci inizia a scuotere per poi riposizionarci al posto prima, inevitabilmente non puoi far finta di nulla.

 

Queste testimonianze rappresentano solo una piccola parte della didattica coinvolgente e formativa ideata da Patrizia per il workshop di Personal Branding.

La seconda edizione è alle porte: non perdere l’opportunità di investire nel tuo sviluppo personale e professionale.

Ti aspettiamo per questa incredibile esperienza di crescita!

 

Per saperne di più scrivete a segreteria@iaaitalychapter.it

Eventi di approfondimento sui temi più attuali della comunicazione sono accessibili a tutti i soci IAA Italy Chapter. Compila il form per avere tutte le informazioni e scoprire come entrare a far parte di questa stimolante realtà!

Compila il modulo di iscrizione

Iscrizione al workshop: Perfetto così: non mi manca niente

"*" indica i campi obbligatori

Email*
Vuoi iscriverti per le date:
Il workshop completo è costituito da entrambe le sessioni.
Sei socio?
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.