Perfetto così: non mi manca niente

Il workshop che cambia il tuo modo di concepire il personal branding

Workshop sul Personal Branding: Perfetto così: non mi manca niente.

Questo workshop, svolto in collaborazione con la nostra socia Patrizia Freggi,  esperta in Personal Branding & Soft Skills, era suddiviso in 4 laboratori pratici e coinvolgenti, ciascuno della durata di 2 ore. Il suo obiettivo principale era quello di aiutare i giovani professionisti a diventare consapevoli delle proprie risorse personali e a imparare come applicarle efficacemente per migliorare l’immagine in situazioni professionali e personali.

Perché i Workshop di Personal Branding tenuti a Roma e a Milano sono stati dei veri e propri laboratori?

Cosa li ha caratterizzati?

Quali risultati hanno ottenuto?

La scelta, la reale necessità, è stata quella di creare una situazione in cui ognuno ha realmente avuto modo di provare, di sperimentare cose nuove, o cose vecchie o altre nuovissime, assaporando soprattutto il piacere di scoprire, di esplorare e quindi di conoscere, di intuire e di riconoscere tanti aspetti del proprio talento, della propria presenza, dello stile e del carattere, per poi collegarli tra loro, dare loro una forma autentica, forte dal dentro, sperimentando forse per la prima volta il significato più autentico e vero del Personal Branding. Perché prima di ogni strategia, prima di ogni posizionamento, ancor prima dell’ideazione stessa della propria immagine, è importante saper individuare e distinguere ogni risorsa sia essa luminosa o buia, forte o debole con cui creare una trama, un intreccio assolutamente unico ed inimitabile.

Le risposte oggettive, i risultati concreti, i commenti testimoniano che la direzione di questo percorso un po’ speciale, un po’ fuori dagli schemi, un po’ avveniristico nonostante l’essenzialità dei mezzi e degli strumenti usati, sia un’occasione reale e concreta per poter attuare un rovesciamento, una ristrutturazione, una connessione di doti e capacità che ognuno ha già in sé.

Nell’edizione di Milano, Fabio per esempio all’inizio era perplesso,  i giochi, i contenuti sembravano molto lontani dai suoi interessi professionali, poi quando ha iniziato ad unire i puntini del suo percorso, ha trovato le risposte più vere, più profonde ed ecco perché scrive :”… , lo rifarei ad occhi chiusi. L’unica nota negativa di questo corso è che, personalmente, mi ha lasciato con tanta voglia di farne ancora.”  Anche Alvise ha apprezzato la concretezza e l’approccio non convenzionale con cui riflettere e creare la propria immagine al punto che scrive: “Penso che se avessi un appuntamento come minimo settimanale con attività del genere, senza dubbio la mia aspirazione a produrre contenuti e non procrastinare avrebbe un’accelerazione vertiginosa.

La scoperta ed l’individuazione di panorami e scenari inattesi per le persone che partecipano ai nostri incontri suscita una gioia autentica, da cui inevitabilmente deriva la voglia e l’entusiasmo di replicare il nostro Laboratorio per offrire la possibilità di esplorare e condividere nuove dimensioni: quei talenti e quelle attitudini che ci rendono perfetti così come siamo, perché non ci manca niente.